DANIELA DE MEO

Nata a Contarina (Ro) il 26/04/67.
Dopo essersi diplomata presso il liceo scientifico "A. Volta" della sua città, ha studiato presso la facoltà di economia e commercio di Pescara, lasciando da parte, causa forza maggiore, il desiderio di coltivare la sua grande passione: prestare la voce attraverso l'arte del doppiaggio.
Spesso le esperienze da lei vissute pongono con forza l'urgenza di venir trasformate in versi, ma questo accadrà concretamente solo dall'anno 2000 in poi, quando l'artista riprende in mano la sua vita e si butta anima e corpo nella realizzazione del suo sogno: scrivere poesie e diventare un'attrice doppiatrice.
E' da quegli anni che Daniela vive tra Foggia e Roma, dove ha frequentato corsi di dizione, recitazione e tecniche di doppiaggio. Il suo cammino alla ricerca continua dell'essenza della storia e della vita è ancora lungo e Daniela ha tutta l'intenzione di investirci le energie necessarie e a disposizione.

Addii

Mentre l'anima di un fiume
lambisce sovente
solchi di una vita infranta.

Parole inutili
e sprezzanti dell'attimo
viaggiano nell'etere

Incontro ad un destino
che... subito
resterà triste e sospeso

all'ultimo suono... del tuo fiato
(per sempre).


Improvvisamente un fiore

Inebrianti labbra salate
dolcemente dischiudono
le porte di un paradiso,
improvviso e inquieto.

I suoi petali dal nettare succoso
dissetano
appagando
un desiderio di infinito.

E la brezza leggera
culla e asciuga
i pensieri di una notte
senza tempo;
che rincorre il giorno,
per dar voce
a un'emozione dell'anima,
accarezzata e ora
quieta.
Granelli di sabbia

Granelli di sabbia
portati dal vento,
bruciati dal sole di agosto.
In trincea
per una battaglia già vinta:
riempire il suo cuore.

Graffiature di speranza,
che un raggio di luce
riscalda e riporta sull'onda
di un oceano di sentimenti
attesi e cercati.

Sfumature di cristalli traslucidi
tracciano sentieri di vita
ancora inesplorati,
ma già condivisi.

Attese senza scuotere il tempo,
incontri opportuni,
per destini che si scontrano
senza sfiorarsi.

Si incontrano...
Consapevoli di essere
figli di stelle sovrane del tempo.
Che scie luminose
uniranno per sempre.


Tutti i diritti riservati: nessuna parte dei testi pubblicati
può essere riprodotta senza il consenso scritto dell'autore.
.