GLOSSARIO INTERNET

Un glossario collocato su Internet ha senso soltanto se è corredato da numerosi richiami ipertestuali che consentano, da una parte, di chiarire immediatamente il significato di un termine sconosciuto (all'interno del glossario stesso); dall'altra di approfondire i temi più importanti rinviando l'utente a siti esterni.
Il Glossario Internet collocato in questa pagina specifica il significato dei termini che riguardano la navigazione su Internet, nonché i programmi di gestione, gli elementi hardware e le procedure più frequentemente utilizzati per la navigazione stessa.

ADSL
Acronimo di Asymmetric Digital Subscriber Line, protollo di comunicazione digitale utilizzato per connessioni Internet ad alta velocità. Esso sfrutta per intero il flusso delle informazioni sul cavo telefonico privilegiando lo scaricamento dei dati (download) da parte dell'utente. In questo modo è possibile raggiungere velocità di circa 6 Mb/sec per ricevere e 640 Kb/sec per inviare dati.

Allegato
File che viene attaccato (attached) a un messaggio di posta elettronica (documenti di testo, immagini nei diversi formati, suoni, video).

Applet
File che viene attaccato (attached) a un messaggio di posta elettronica (documenti di testo, immagini nei diversi formati, suoni, video).

Java inserito in una pagina HTML e interpretato dal browser.

Autoresponder
Servizio di risposta automatico, applicato a una casella di posta elettronica, in grado di inviare un messaggio preconfezionato ad ogni ricezione di e-mail.

Bit
E' la più piccola unità di informazione che un computer è in grado di gestire. I byte, composti da 8 bit, permettono di rappresentare le lettere dell'alfabeto, i numeri, ecc.

Blog
Vedi weblog.

Browser
Programma che permette di visualizzare documenti Internet (testi, immagini, filmati). I browser più conosciuti attualmente sono Microsoft Explorer, Netscape Navigator e Opera.

Cache
Parte di memoria del computer dove sono immagazzinati i dati usati con maggior frequenza. Ad esempio, è proprio in virtù di questa funzione che quando iniziamo a scrivere l'indirizzo di un sito, questo si completa da solo.

Chat
Luoghi d'incontro virtuali tra utenti Internet, i quali possono comunicare tra loro in tempo reale (chattare) utilizzando messaggi di testo o immagini. Tutto ciò che viene digitato sulla tastiera da un utente compare sul video degli altri utenti connessi in quel momento, i quali possono intervenire nella conversazione sempre mediante tasiera.

Compressione
Operazione che riduce le dimensioni di un file per accelerare il tempo di trasmissione. Un file compresso, prima di poter essere utilizzato, deve essere decompresso.

Cookie
File di testo che contiene informazioni di vario tipo sull'utente che visita un sito; questo file viene memorizzato dal server Internet che gestisce il sito stesso direttamente sul computer dell'utente tramite il browser. Le informazioni memorizzate vengono aggiornate ogni volta che l'utente ritorna sul sito.
Detti file non possono in alcun modo trasmettere virus.

Crittografia
Procedura di conversione dei dati che consente di codificare un messaggio in maniera che non possa essere letto da persone non autorizzate (che non siano in possesso della relativa chiave per la decodifica).

CSS
Acronimo di Cascading Style Sheet, linguaggio specializzato che si usa per creare e organizzare gerarchie di stile in pagine HTML o XML.

Cyberspazio
Termine coniato da William Gibson nel suo romanzo "Neuromances", in cui si racconta di interconnessioni dirette tra computer e cervello umano.
Nell'uso comune, indica il mondo delle telecomunicazioni supportato da sistemi informatici.

Deep-link
Letteralmente "link profondo", ossia un link diretto a una pagina interna di un sito.
Alcuni siti vietano l'uso di deep-link, cioè l'indirizzamento a pagine interne del proprio sito, senza passare per la Home Page.

Default
Valore predefinito impostato automaticamente da un dato sistema se l'utente non specifica un altro valore.

Dialer
Dispositivo hardware o software capace di comporre un numero telefonico, come se fosse digitato manualmente.
Il termine dialer è utilizzato attualmente soprattutto per indicare una connessione remota per l'accesso a un servizio (scaricare loghi e suonerie, file mp3, sfondi per computer, apppunti per studenti, ecc.) che viene pagato attraverso la bolletta telefonica. Il dialer (generalmente nascosto all'interno di un file.exe autoinstallante), una volta attivato, disconnette il modem dell'utente dal suo abituale provider, e lo indirizza su un numero caratterizzato da una tariffa supplementare.
In genere, il prezzo pagato per questo tipo di connessione si aggira sui 2/3 euro al minuto: un costo assolutamente sproporzionato rispetto al servizio offerto.
Il primo passo per difendersi dal pericolo di dover pagare bollette astronomiche è quello di chiamare Telecom Italia e chiedere di disabilitare dalla propria linea le chiamate verso i numeri che iniziano per "899", "709" e "166".
Tener presente che la disabilitazione è un diritto per l'utente e che quindi non può essere negato. Non bisogna quindi prendere sul serio eventuali tentativi di dissuasione posti in atto dall'operatore.
Si ricordi anche che i dialer non funzionano con gli abbonati al servizio ADSL, in quanto questo sistema non permette il redirect verso altri numeri.

Digitale
Dall'inglese digit (cifra, numero): si riferisce a qualsiasi processo di elaborazione delle informazioni che utilizzi il codice binario, vale a dire un sistema basato sulla combinazione di due soli simboli (1 e 0).

Divx
Codec di compressione video basato sul formato mpeg-4 e utilizzato per la diffusione di filmati di buona qualità.
Con il divx è possibile comprimere un film a schermo pieno, occupando uno spazio compatibile con la capacità di un comune CD.
[Per maggiori informazioni, vedi Divax.it e Divx-digest]

Dominio
Insieme di caratteri alfanumerici utilizzati per identificare in modo univoco un sito o un computer su Internet. Di solito, i domini sono formati da più parti: il prefisso (www.), la denominazione vera e propria e un'estensione finale (.com, .it, .net, .org, ecc.). In base a questo standard, un dominio può essere suddiviso in tre sezioni:
I livello, corrispondente all'estensione finale;
II livello, corrispondente a quella parte che si trova prima del dominio di I livello, che in genere indica il nome vero e proprio del dominio;
III livello, la parte che precede il dominio di II livello, quindi www. e tutto ciò che si può mettere al suo posto.

Download
Termine inglese che indica l'operazione di scaricare, cioè di copiare sul proprio computer file residenti su un server remoto.

E-government
Processo che mira a migliorare le relazioni interne ed esterne della Pubblica Amministrazione attraverso l'utilizzo della tecnologia messa a disposizione da Internet, in modo da accrescere l'efficienza dei servizi rivolti ai cittadini privati e alle imprese.
[Per una selezione di siti di e-government vai alla pagina Portali governativi]

E-learning
Termine che indica l'insegnamento impartito a distanza utilizzando le nuove tecnologie telematiche (Internet e/o canali video appositi). Le esperienze più interessanti sono quelle che realizzano una stretta sinergia tra il mezzo televisivo e Internet: utilizzando il primo per trasmettere contenuti e il secondo per permettere agli allievi di porre domande agli insegnanti e per svolgere on line compiti o questionari di verifica dell'apprendimento.

E-mail
Acronimo di Electronic mail, che indica la posta elettronica. Si tratta della possibilità di inviare per mezzo della rete messaggi di testo, ai quali è possibile unire degli allegati (ulteriori file di testo, immagini, file sonori o altro).
[Aprire una casella di posta gratuita: E-mail.it]

FAQ
Acronimo di Frequently Asked Question: elenco delle domande poste con maggior frequenza con le relative risposte, riguardanti un determinato argomento. Si utilizzano per evitare che in un newsgroup si debba rispondere sempre alle stesse domande.

Firewall
Sistema di sicurezza che crea una barriera elettronica per la protezione di un insieme di computer collegati in rete.

Forum
Spazio virtuale d'incontro per gli utenti in rete, dove è possibile uno scambio di opinioni e commenti su un tema specifico.
Dal punto di vista grafico, un forum non è altro che una pagina web (una sorta di bacheca virtuale) dove si può inviare un messaggio che altri utenti leggeranno e a cui potranno eventualmente rispondere.
[Visita il nostro Forum interno]

FTP
Acronimo di File Transfer Control, protocollo utilizzato per il trasferimento dei file, che consente agli utenti Internet di prelevare o inviare file da o verso computer remoti

GIF
Acronimo di Graphic Interchange Format, uno standard in grado di compattare un file di immagini per ridurne i tempi di trasmissione.

Hacker
Inizialmente il termine indicava gli esperti di computer, talmente abili da riuscire a penetrare nei computer altrui, senza tuttavia fare danni. Nel corso degli anni il termine è stato sempre più usato per indicare i pirati informatici.

Hoax
Termine inglese che viene generalmente tradotto con "bufala". Sta a indicare certi messaggi diffusi in rete col metodo delle catene di S. Antonio.
Si possono distinguere due categorie principali:
1) falsi allarmi che parlano di virus informatici pericolosissimi ("Se ricevi un messaggio dal titolo XXXXX, non aprirlo. Danneggerebbe irrimediabilmente tutti i file memorizzati sul tuo computer"), che si rivelano, invece, assolutamente innocui;
2) false catene di solidarietà, che in realtà hanno lo scopo di pubblicizzare prodotti o siti web.
Per smascherare questi falsi messaggi, può essere utile consultare il sito della Symantec, alla pagina Vinfodb.

Home page
Pagina iniziale di un sito web, dalla quale partire per visitare le pagine che interessano. In genere, l'Home page presenta un indice e alcuni link ordinati, i quali facilitano la navigazione nelle diverse pagine che compongono il sito.

HTML
Sigla che sta per Hyper Text Markup Language, linguaggio utilizzato per realizzare ipertesti da inserire in rete. Si compone di tag (marcatori); ogni tag ha determinati attributi ai quali vengono associati valori specifici.

HTTP
Protocollo di fondamentale importanza utilizzato per il trasferimento su Internet di documenti ipertestuali scritti in linguaggio HTML.

Hub
Dispositivo hardware che permette di collegare i vari computer di una rete aziendale.

Information Technology
Tecnologia elettronica utilizzata per la raccolta, l'eleborazione, l'archiviazione, l'aggiornamento e la trasmissione delle informazioni all'interno di una qualsiasi organizzazione.

Ipertesto
Testo costituito da un insieme di informazioni suddivise in più blocchi e organizzate in maniera non sequenziale. L'utente può seguire vari percorsi, scegliendo la modalità di lettura che meglio risponda ai suoi interessi e alle sue esigenze.

IRC
Acronimo di Internet Relay Chat, strumento utilizzato per la realizzazione di chat su internet.
Di solito un IRC è suddiviso in numerosi canali tematici, chiamati anche "stanze".

ISP
Abbreviazione di Internet Service Provider. Vedi provider.

IT
Abbreviazione di Information Technology.

Java
Linguaggio di programmazione creato dalla Sun Microsystem, adatto allo sviluppo di applicazioni utilizzabili via internet (applet). Permette di conferire alle pagine web una interattività molto superiore di quella ottenibile con l'HTML. La caratteristica che rende unico il linguaggio Java è che le applicazioni realizzate con esso possono funzionare indipendentemente dal tipo di browser utilizzato.

Javascript
Linguaggio simile al C, sviluppato dalla Netscape Communications, implementato come estensione del linguaggio HTML. Consente di creare pagine web capaci di eseguire calcoli o di rispondere a determinate operazioni dell'utente.

LAN
Abbreviazione di Local Area Network, rete locale. Più computer connessi in rete in un'area delimitata.
Un esempio di LAN può essere quello di una rete costruita all'interno di un edificio.

Link
Parola o immagine su cui cliccare col mouse per essere proiettati in una data pagina Internet, per visualizzare un'immagine, per ascoltare un brano musicale o per visualizzare un video.

Mailing list
Sistema di comunicazione utilizzato in Internet per inviare una stessa e-mail a più indirizzi di posta elettronica. Può essere unidirezionale o bidirezionale. Nel primo caso non è prevista una risposta da parte degli utenti.

Meta tags
Istruzioni contenute nelle pagine web con la funzione di aiutare i motori di ricerca a catalogare con maggior precisioni i siti.

MIDI
Standard di comunicazione ideato per scambiare informazioni e segnali di controllo tra programmi musicali per computer, sintetizzatori e altri dispositivi elettronici. Permette di memorizzare file musicali in spazi di memoria molto ridotti.

MMS
Acronimo di Multimedia Messaging Service, nuova tipologia di messaggi via cellulare che permette di veicolare in un unico testo, immagini, file audio e video.
[Per saperne di più: FAQ Genie]

Modem
Dispositivo che rende possibile il trasferimento di dati a distanza attraverso una normale linea telefonica. Il suo compito è quello di convertire i dati digitali in analogici e viceversa.

Motore di ricerca
Programma che facilita che ha la funzione di facilitare la ricerca di siti o informazioni su Internet, sulla base di parole chiave. Con funzione affine, ma con struttura sostanzialmente diversa sono le directories, organizzate ad indice, che forniscono elenchi di siti suddivisi per argomenti.

Mp3
E' lo standard attualmente più usato per lo scambio di files musicali in Internet. Il suo maggior pregio consiste nel permettere una buona fedeltà di suono occupando uno spazio 8/10 volte minore rispetto ai normali CD audio.
[Per la ricerca di Mp3 vai alla pagina File musicali]

MPEG
Abbreviazione di Moving Pictures Expert Group, tecnica standard di compressione delle immagini video in movimento.

MySQL
Database molto diffuso, che deve la sua popolarità al fatto di essere gratuito e di funzionare ottimamente con il linguaggio PHP all'interno dei siti web.

Netiquette
Insieme di regole nate col tempo per autoregolare il comportamento degli utenti delle newsgroup. Tali regole non sono obbligatorie, ma il non seguirle può portare spesso a situazioni critiche.

Newsgroup
Gruppo di discussione in rete a cui si può accedere per leggere i messaggi sulla bacheca virtuale o pubblicare i propri.
Quando si entra in un newsgroup, viene visualizzato l'elenco degli argomenti già presenti e delle relative risposte. Si può rispondere ai messaggi oppure proporre un nuovo argomento.

Open Source
Modalità di distribuzione di software che rende accessibile il codice sorgente di un applicativo in maniera che altri possano modificarlo e migliorarlo.
Uno degli esempi più famosi di open source è Linux.

Operatori logici
Istruzioni utilizzate nella ricerca avanzata su Internet. Quelle frequentemente più utilizzate sono:
AND - se la ricerca deve prendere in considerazione tutte le parole indicate
OR - se la ricerca deve prendere in considerazione almeno una parola, tra quelle indicate
NOT - per escludere una parola dalla ricerca
[Per saperne di più: Motoridiricerca.it]

Password
Parola che consente l'accesso a un'area riservata di un sito. Generalmente è associata a un username (user-id), ossia al nome di riconoscimento che l'utente assegna a se stesso.

Perl
Il Perl (Processing Estracting Report Language) è un linguaggio, utilizzato nella costruzione di siti web, adatto in particolar modo per la trattazione di stringhe e file di testo.

PHP
Linguaggio utilizzato per gli script dei server, con una sintassi molto simile al Perl.

Plug-in
Software accessorio in grado di aggiungere particolari funzioni a programmi già esistenti.

Popunder (pop-under)
Finestra che si apre automaticamente al di sotto della pagina web che si sta visitando e che rimane invisibile finché non si chiudono tutte le altre pagine. Si tratta di un sistema utilizzato quasi sempre per messaggi pubblicitari.

Popup (pop-up)
Finestra di piccole dimensioni che si apre automaticamente all'apertura di una pagina web, collocandosi in primo piano.

Posta elettronica
Permette di inviare o ricevere messaggi a/da altre persone collegate in Internet. Si tratta di un sistema molto rapido e ormai diffusissimo. Ai messaggi di testo possono essere allegati file grafici, foto e persino musiche e brevi filmati.

Protocollo
Insieme di regole che servono per gestire le comunicazioni tra dispositivi elettronici.

Provider
Termine usato spesso invece di Internet Service Provider, a volte abbreviato in ISP: soggetto che offre la connessione ad Internet.

Script
Porzioni di codice scritti in appositi linguaggi (Javascript, Perl, Asp, Php, JScript) utilizzati all'interno di pagine web per creare animazioni o altri effetti non ottenibili con il linguaggio HTML.

Server
Computer o software che permette ad altri computer di utilizzare risorse di rete.

Shareware
Programma che può essere liberamente utilizzato per un certo periodo, a scopo di prova. Successivamente, se si decide di continuare ad usarlo, è necessario acquistarlo.

Sito
Insieme di pagine web, organizzate tra loro, in modo da offrire un qualsiasi tipo di servizio in Internet.

SMS
Acronimo di Short Message Service, sistema di larghissima diffusione, utilizzato per spedire brevi messaggi per mezzo di un cellulare.

Spam
Posta non desiderata, spedita in genere con scopi pubblicitari, che giunge a una casella di posta elettronica.

Streaming
Tecnologia che permette la diffusione di audiovisivi via Internet. A differenza del normale download (dove bisogna attendere che il file sia completamente scaricato prima di poter vedere il video o sentire il messaggio sonoro, lo streaming permette la fruizione in tempo reale dell'audiovisivo.
I sistemi di streaming si basano sul buffering (memoria tampone), per risolvere il problema determinato dal fatto che internet non permette di scaricare dati con velocità costante. Quando una sistema streaming ha ricevuto una certa quantità di dati, viene posto in esecuzione il file audio/vide. L'esecuzione avviene a velocità costante e, mentre essa prosegue, il sistema continua a scaricare dati dalla rete.

Surfing
Indica la navigazione nella rete senza un preciso punto di arrivo.

UMTS
Acronimo di Universal Mobile Telecomunication System, standard di trasmissione che permette una comunicazione a larga banda, utilizzando le frequenze comprese tra 1885-2025 MHz e 2110-2200 MHz, con una velocità di trasmissione che può andare da 300 kbit/sec a 2 Mbit/sec.
L'utilizzo di questo standard permette di usufruire dei servizi della rete Internet, tramite cellulari di nuova generazione e di trasmettere agevolmente immagini e filmati.

Upload
Trasferimento di file dal proprio computer a un altro computer.

URL
Abbreviazione di Uniform Resource Locator, che rappresenta l'indirizzo di un sito espresso nella sua forma più comune. L'URL fornisce al browser tutte le indicazioni necessarie per reperire e visualizzare il sito ricercato.

Username
Detta anche user-id, è una parola che identifica un utente e permette l'accesso a un server o a un particolare servizio. L'username può essere composto da qualsiasi combinazione di lettere (maiuscole o minuscole) e numeri.

Virus
Programma capace di infettare altri programmi o files installati in un computer, danneggiandoli in maniera più o meno grave. In genere i virus si attivano quando il programma dove risiedono viene eseguito, ma possono anche rimanere a lungo inattivi in un computer senza rivelare la propria presenza.
E' importante tuttavia sapere che i virus non possono annidarsi nei messaggi testuali della posta elettronica; quindi, leggere una semplice e-mail non può causare danni. I virus si nascondono soltanto all'interno degli allegati. Il file allegato può essere un programma, ma anche un file creato con un word processor o un foglio elettronico. Particolarmente sospetti si presentano gli allegati che hanno una estensione di tipo .scr, .exe, .mp3, .pif.
In ogni caso, prima di aprire un allegato sospetto è sempre meglio salvarlo sull'hard disk e poi controllarlo con un buon antivirus.

WAP
Acronimo di Wireless Application Protocol, protocollo per applicazioni senza fili che permette di navigare per mezzo di apparecchi portatili e con schermo ridotto, come i telefoni cellulari.

Webcam
Telecamera di ridotte dimensioni utilizzata in genere per collegarsi a un computer e riprendere foto o filmati, salvandoli sotto forma di file.

Weblog
Il weblog (o più brevemente blog) è sostanzialmente uno spazio virtuale che può essere gestito autonomamente e che permette di pubblicare in rete in tempo reale notizie, informazioni e storie di ogni genere.
Per certi aspetti, i weblog sono simili ai forum poiché le notizie possono ospitare commenti e dare vita a veri e propri gruppi di discussione.

Webmaster
Persona che si occupa del mantenimento di un sito web sia per quanto riguarda l'aspetto tecnico che rispetto all'organizzazione e l'aggiornamento.

Wi-Fi
Abbreviazione di Wireless Fidelity, protocollo di trasmissione senza fili ad alta velocità, che utilizza frequenze radio intorno ai 2,4 GHz, che permette di collegare più computer o palmari tra loro o connettersi a Internet.
Per questo tipo di connessione, oltre che a trovarsi in una zona coperta dal servizio, è necessaria un'apposita scheda provvista di antenna.

WiMax
Nuova tecnologia di accesso wireless a band larga, caratterizzata da una velocità di trasmissione molto alta (fino a 70 Mb/sec). Rispetto al Wi-Fi, ha una copertura molto maggiore, che può arrivare ad alcune decine di chilometri.
Il WiMax, anche grazie ai suoi costi ridotti, è l'ideale per portare il collegamento a banda larga in aree molto vaste e poco popolose (come ad esempio quelle rurali). Si tratta di una tecnologia ancora allo stato sperimentale, ma si prevede che entro 2 o 3 anni, essa sarà ampiamente diffusa.

Wireless Fidelity
Vedi Wi-Fi.

WISP
Acronimo di Wireless Internet Service Provider, collegamento e accesso a Internet in mobilità attraverso le frequenze di onde radio.

www
Acronimo di World Wide Web,l'insieme di tutte le pagine presenti su Internet.

XLL
Acronimo di Extensible Linking Language, linguaggio utilizzato per la specificazione di complessi collegamenti ipertestuali all'interno di documenti XML.